mercoledì 26 giugno 2013

Giardino o campo minato?

Il giardino ora: peccato non aver fatto qualche scatto ieri con le buche
tutte aperte o stamattina con la betoniera all'opera!
Ma non si era detto che si doveva solo cambiare il cancello? 
Durante i lavori dei giorni scorsi, invece, sono stati scoperti tubi dell'acqua vetusti e fili elettrici consumati che necessitavano di essere sostituiti! La quantità di buche  da fare in giardino e la loro estensione, di conseguenza, è aumentata rispetto a quanto era stato precedentemente preventivato! Si trattava di riparazioni che andavano fatte per mantenere in ordine una casa che ha ormai i suoi annetti
ma la godibilità del giardino, che è il mio regno, ne viene fastidiosamente intaccata! 

La clematis che mi sono rifiutata di trapiantare e che  ora rompe le
scatole a tutti gli operai al lavoro... Ops! Ragazzi, perdonatemi!
Per fortuna non sono a casa quando i quattro macho della ditta di scavo si mettono ad armeggiare così vigorosamente attorno alla mia clematis... Guardatela: lì, sola, come un'isola in mezzo all'oceano in tempesta! Oggi uno degli operai stava per sradicarla pensando che si trattasse di una pianta in vaso messa lì in mezzo al cortile per caso: per fortuna è stata salvata in tempo! L'ingenuo non si rende conto di essere stato a un passo dallo scatenare la mia ira funesta! 
Comunque, adesso che tutte le piante che si trovavano lungo questa parte di recinzione sono state sradicate per far spazio al cancello, potrò e dovrò scatenare la fantasia  per pensare a una nuova sistemazione del verde in quest'area! Per ora mi vengono in mente ortensie... E ortensie... E ortensie... 

Cemento ancora fresco per l'alloggiamento del nuovo cancello:
il vuoto più a destra andrà colmato! Inevitabile! 

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...