domenica 19 aprile 2015

Largo al romanticismo con i fiori a cuore della Dicentra

Come mi è già capitato di raccontare, il mio piccolo giardino è stato per moltissimi anni un orto. La fascia di terreno che dà sulla strada però è sempre stata dedicata ai fiori.  


La mia Dicentra spectabilis

Ricordo che da piccola mi aveva colpito moltissimo una grande Dicentra, una strana pianta dai fiori a forma di cuore di cui nessuno allora sapeva il nome. Una primavera, però, non è più rispuntata: mi sa che è stata colpa di qualche brutta gelata. Da allora mi è rimasta la voglia di inserire di nuovo la Dicentra nel mio giardino e lo scorso anno ho realizzato il desiderio. Non solo ho acquistato la Dicentra spectabilis,  ma anche la Dicentra formosa Luxuriant.
Ecco le caratteristiche di queste perenni da romanticoni.


Caratteristiche

La Dicentra è un'erbacea perenne rizomatosa appartenente alla famiglia delle Papaveracee/Fumariacee.  La D. spectabilis è originaria della Cina e del Giappone,  mentre la D. formosa proviene dall'America settentrionale.
La Dicentra fu introdotta nel 1816 ma sparì dalla circolazione per alcuni anni fino alla reintroduzione definitiva da parte di un collezionista di piante, tale Robert Fortune. Da allora è diventata un intramontabile classico dei giardini.
La Dicentra è conosciuta anche con il nome di Cuori di Maria o Lacrime di Venezia.  Nei paesi anglosassoni è chiamata Bleeding heart, "cuore sanguinante": gli inglesi hanno una vena più dark.. .


Dicentra formosa (fonte)

Fioritura

La maggiore attrattiva della Dicentra spectabilis è costituita dai suoi lunghi racemi dai quali, tra aprile e giugno, pendono dei fiori rosa intenso e bianchi a forma di cuore.  Della D. spectabilis esiste anche una variante "alba",  dai cuori completamente bianchi.
I racemi della Dicentra formosa sono meno lunghi e arcuati e i fiori sono di un colore che vira decisamente verso il rosso.
I cuori sono lunghi circa 2,5 cm nel caso della spectabilis,  2 nel caso della formosa.


La mia Dicentra spectabilis

Foglie

La Dicentra ha foglie sottili e profondamente divise. Quelle della D. spectabilis sono più chiare e formano un cespuglio molto meno denso rispetto a quelle della D. formosa. Esse, inoltre, sono meno durature. 
Dopo la fioritura le foglie della D. spectabilis, infatti, cominciano ad appassire finché la pianta "si addormenta".  Per questo è spesso consigliato di accostare la D. spectabilis a piante che ne mascherino l'aspetto nel periodo estivo. Un abbinamento classico è quello con le Hosta, che ho adottato anch'io (io ho scelto delle Hosta albomarginata).
La Dicentra formosa compensa una fioritura meno spettacolare con una decoratività prolungata del fogliame.


La mia piccola Dicentra. In basso si intravedono le foglie di una Hosta albomarginata.

Misure

La Dicentra spectabilis raggiunge un'altezza di 60-70 cm.
La Dicentra formosa è più bassa: misura 50 cm.

Esposizione

La Dicentra è una pianta che ama la mezz'ombra e odia il vento  e le gelate prolungate.
In teoria regge fino a -  15 °C,  ma nelle aree più fredde è consigliato coprirla d'inverno o, addirittura, tenerla riparata in casa.

Terreno

Ama i terreni umidi e non quelli acidi.

Moltiplicazione

Ricordo che la mia vecchia pianta,  finché non è morta, si moltiplicava molto bene da sé. 
La Dicentra, tuttavia, si può moltiplicare anche per divisione in autunno o in marzo.
La semina è più difficoltosa ma possibile in autunno (in tal caso le piante andranno tenute al riparo durante l'inverno) o a marzo. Le piantine nate da seme dovranno aver passato almeno un anno in vaso prima di poter essere piantate .

Parassiti e malattie

Questa pianta purtroppo è amata da lumache e bruchi. io sto tenendo le mie sotto sorveglianza!

La mia Dicentra spectabilis quand'era appena arrivata a casa

Utilizzi

La Dicentra è un classico nelle bordure miste, specialmente se accostata alle Hosta. I suoi fiori attraggono le farfalle e si prestano ad essere recisi.
Si tratta di una pianta che si adatta bene anche al vaso: è, quindi, una risorsa interessante per chi possiede anche solo un terrazzo!  Basta che non sia ventoso e che sia poco soleggiato!

Accostamenti

In internet ho scovato diversi accostamenti interessanti per i vari tipi di Dicentra di cui ho parlato. Ecco i miei preferiti.

1. Dicentra e felci: molto adatto al mio giardino, a dirla tutta!
 
Fonte (link)

2. Sotto una Betula utilis 'Jacquemontii', della quale si vede solo il tronco, si trovano Brunnera macrophylla 'Jack Frost' (la pianta con le foglie variegate), Geranium phaeum 'Album', Dryopteris affins (la felce) e Dicentra formosa bianca.
 
Fonte (link)

4. Una bordura con Dicentra, tulipani e Hosta.


Fonte (link)
5.  Dicentra spectabilis alba e Hosta albomarginata: un accostamento etereo e raffinato!


Fonte (link)
6. Ancora con le Hosta ( Le foglie a destra sono di Delphinium).

Fonte (link)

Fonti

- http://www.giardinaggio.it/giardino/singolepiante/dicentra/dicentra.asp
- http://www.agraria.org/piantedavaso/dicentra.htm
- http://www.vivaipriola.it/dicentra-spectabilis.html
- http://www.raziel.it/prodotti_lista.php?sel_cat=156
- http://www.perennials.com/plants/dicentra-spectabilis.html
- http://www.crocus.co.uk/plants/_/lamprocapnos-spectabilis-alba/classid.2690/

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...